• +39 0545 280889
  • info@festasanmichele.it

INAUGURAZIONE DELLA FESTA DI SAN MICHELE 2018

Sarà inaugurata giovedì 27 settembre alle 20.30 l’edizione 2018 della Festa di San Michele. Il sindaco Eleonora Proni darà il via all’intenso programma di eventi dal cortile interno di Palazzo Vecchio, oggetto quest’anno di un importante intervento di recupero della facciata e del piano terra, destinato ora all’Area Servizi al cittadino.

Cortile e Antica Galleria ospiteranno due dei tre allestimenti ispirati al tema della festa - la citazione tratta dall’Anna Karenina di Tolstoj La bellezza della vita è composta d’ombra e di luce - e in particolare alla storia dell’illuminazione cittadina, dall’utilizzo delle candele di “sego” all’avvento della luce elettrica.

Per gli spazi dell’Antica Galleria lo studio Quadrilumi ha pensato a una rappresentazione, in chiave poetica ed evocativa, del momento dell’arrivo della luce elettrica a Bagnacavallo, mentre nel cortile di Palazzo Vecchio ogni sera della festa sarà proiettato, dalle 20.30 in collaborazione con la Cineteca di Bologna, il capolavoro di Charlie Chaplin Le luci della città. Terzo luogo di questo progetto sarà la biblioteca Taroni, con la mostra documentaria Fiat Lux: Bagnacavallo dal buio alla luce, dove potranno essere ammirati i preziosi materiali provenienti dall’Archivio storico comunale grazie ai quali vengono ricostruite le tappe della vicenda dell’illuminazione pubblica cittadina.

Sempre a Palazzo Vecchio, nella sala al piano terra, sarà visitabile la mostra Teodora, quel viaggio chiamato vita, che la Scuola comunale d’arte Ramenghi dedica all’icona della cultura bizantina del territorio ravennate, con le opere degli artisti che ne hanno scandagliato e interpretato il tortuoso percorso di vita utilizzando come soggetti figure femminili attuali e il linguaggio dell’astrattismo. La mostra è una delle tappe della Triennale della Ramenghi, che dalla sede di via F.lli Bedeschi coinvolge poi vari spazi espositivi della città, dalle Vetrine vestite d’arte fino al Sacrario dei Caduti.